Funghi della pelle: immagini per riconoscerli (Foto)

1 di 40
    continua
    http://fotocampus.info/foto/funghi-della-pelle-immagini-per-riconoscerli_237.html
    Funghi della pelle
    Funghi della pelle. I funghi della pelle sono facilmente riconoscibili, perché si caratterizzano come delle macchie bianche o rossastre, che si dimostrano anche antiestetiche. Spesso nella zona del corpo interessata dai funghi compaiono degli arrossamenti e il soggetto può provare una sensazione di prurito. Se la micosi interessa le unghie, si può vedere come esse diventino piuttosto fragili, tendenti a sfaldarsi facilmente e di un colore opaco. Importante, per evitare il contagio dei funghi, è la prevenzione, che si deve basare sul rispetto di alcune regole fondamentali, riguardanti soprattutto l'igiene personale e il contatto con gli altri. Le cure per i funghi della pelle consistono nell'uso di farmaci antimicotici. Ci sono creme da applicare localmente oppure medicinali che si possono prendere per via orale.

    Funghi della pelle

    I funghi della pelle sono facilmente riconoscibili, perché si caratterizzano come delle macchie bianche o rossastre, che si dimostrano anche antiestetiche. Spesso nella zona del corpo interessata dai funghi compaiono degli arrossamenti e il soggetto può provare una sensazione di prurito. Se la micosi interessa le unghie, si può vedere come esse diventino piuttosto fragili, tendenti a sfaldarsi facilmente e di un colore opaco. Importante, per evitare il contagio dei funghi, è la prevenzione, che si deve basare sul rispetto di alcune regole fondamentali, riguardanti soprattutto l'igiene personale e il contatto con gli altri. Le cure per i funghi della pelle consistono nell'uso di farmaci antimicotici. Ci sono creme da applicare localmente oppure medicinali che si possono prendere per via orale.

    I funghi della pelle sono facilmente riconoscibili, perché si caratterizzano come delle macchie bianche o rossastre, che si dimostrano anche antiestetiche. Spesso nella zona del corpo interessata dai funghi compaiono degli arrossamenti e il soggetto può provare una sensazione di prurito. Se la micosi interessa le unghie, si può vedere come esse diventino piuttosto fragili, tendenti a sfaldarsi facilmente e di un colore opaco. Importante, per evitare il contagio dei funghi, è la prevenzione, che si deve basare sul rispetto di alcune regole fondamentali, riguardanti soprattutto l'igiene personale e il contatto con gli altri. Le cure per i funghi della pelle consistono nell'uso di farmaci antimicotici. Ci sono creme da applicare localmente oppure medicinali che si possono prendere per via orale.

    Forte irritazione

    Forte irritazione

    La pelle interessata dai funghi può essere talmente irritata da ricoprirsi interamente di chiazze rosse e pruriginose, che difficilmente possono essere tenute sotto controllo, se non attraverso una cura mirata. In questo caso le zone di pelle colpite risultano rosse, secche e ruvide al tatto. Questo genere di problema non deve essere assolutamente trascurato, infatti solo dopo un'attenta valutazione medica del tipo di fungo potrà essere prescritta la terapia antimicotica specifica per il microrganismo responsabile.

    La pelle interessata dai funghi può essere talmente irritata da ricoprirsi interamente di chiazze rosse e pruriginose, che difficilmente possono essere tenute sotto controllo, se non attraverso una cura mirata. In questo caso le zone di pelle colpite risultano rosse, secche e ruvide al tatto. Questo genere di problema non deve essere assolutamente trascurato, infatti solo dopo un'attenta valutazione medica del tipo di fungo potrà essere prescritta la terapia antimicotica specifica per il microrganismo responsabile.

    Funghi ai piedi

    Funghi ai piedi

    Le micosi che interessano le unghie dei piedi sono una particolare specie di fungo che si annida sotto la superficie dell'unghia. Questi microrganismi proliferano in ambienti caldi-umidi come le scarpe, le palestre e le piscine. Le unghie colpite diventano fragili, con una colorazione giallognola, tendente al marrone. Se non curata l'unghia può ispessirsi o sgretolarsi, generando dolore e fastidio, fino alla sua completa caduta. Purtroppo, l'infezione può anche espandersi e coinvolgere tutte le unghie del piede.

    Le micosi che interessano le unghie dei piedi sono una particolare specie di fungo che si annida sotto la superficie dell'unghia. Questi microrganismi proliferano in ambienti caldi-umidi come le scarpe, le palestre e le piscine. Le unghie colpite diventano fragili, con una colorazione giallognola, tendente al marrone. Se non curata l'unghia può ispessirsi o sgretolarsi, generando dolore e fastidio, fino alla sua completa caduta. Purtroppo, l'infezione può anche espandersi e coinvolgere tutte le unghie del piede.

    Funghi al piede

    Funghi al piede

    Nella maggior parte delle micosi si possono osservare macchie rosse con piccole bolle o croste, che possono generare una fastidiosa sensazione di prurito. Queste chiazze tendono a colpire in particolare una parte del corpo, venuta a contatto con il fungo, e poi espandersi nel giro di qualche giorno ad altre zone, aumentando di numero e dimensione. In genere, vengono maggiormente colpite braccia, gambe, schiena e tronco, ma non ne sono immuni anche mani, viso, collo, piedi e parti intime.

    Nella maggior parte delle micosi si possono osservare macchie rosse con piccole bolle o croste, che possono generare una fastidiosa sensazione di prurito. Queste chiazze tendono a colpire in particolare una parte del corpo, venuta a contatto con il fungo, e poi espandersi nel giro di qualche giorno ad altre zone, aumentando di numero e dimensione. In genere, vengono maggiormente colpite braccia, gambe, schiena e tronco, ma non ne sono immuni anche mani, viso, collo, piedi e parti intime.

    Funghi bianchi sulle spalle

    Funghi bianchi sulle spalle

    Una particolare tipologia di fungo è la Pitiriasi versicolor, un'infezione che non causa prurito ma si manifesta con numerose macchie sulla pelle che diventano via via più bianche con l'abbronzatura, o più scure sulla pelle chiara. Queste interessano soprattutto le zone dov'è presente una maggiore produzione di sebo, come ad esempio cuoio capelluto, nuca, ascelle, pube, inguine e genitali, ma anche in parti del corpo costantemente sudate o umide. Per questo motivo, bambini e anziani ne vengono colpiti più raramente.

    Una particolare tipologia di fungo è la Pitiriasi versicolor, un'infezione che non causa prurito ma si manifesta con numerose macchie sulla pelle che diventano via via più bianche con l'abbronzatura, o più scure sulla pelle chiara. Queste interessano soprattutto le zone dov'è presente una maggiore produzione di sebo, come ad esempio cuoio capelluto, nuca, ascelle, pube, inguine e genitali, ma anche in parti del corpo costantemente sudate o umide. Per questo motivo, bambini e anziani ne vengono colpiti più raramente.

    Funghi bianchi

    Funghi bianchi

    Il fungo Pitiriasi versicolor non è contagioso ed è normalmente asintomatico. Il trattamento a lui riservato, in genere, si basa sull'applicazione di creme antifungine, fino alla loro completa eliminazione, che avviene entro due settimane dall'inizio della cura. Tuttavia, questo tipo di fungo è causa di numerose recidive durante la stagione calda. Per evitare questo fastidioso inconveniente è buona norma mantenere sempre la pelle asciutta, evitando detergenti aggressivi che potrebbero causare una sovraproduzione di sebo.

    Il fungo Pitiriasi versicolor non è contagioso ed è normalmente asintomatico. Il trattamento a lui riservato, in genere, si basa sull'applicazione di creme antifungine, fino alla loro completa eliminazione, che avviene entro due settimane dall'inizio della cura. Tuttavia, questo tipo di fungo è causa di numerose recidive durante la stagione calda. Per evitare questo fastidioso inconveniente è buona norma mantenere sempre la pelle asciutta, evitando detergenti aggressivi che potrebbero causare una sovraproduzione di sebo.

    Funghi in bocca

    Funghi in bocca

    Le micosi della bocca sono un disturbo generato dal fungo della Candida albicans, dal quale prende il nome di candidosi orale o mughetto. Si tratta di un'infezione che colpisce sia gli uomini che le donne, ma soprattutto i neonati e tutti coloro che hanno un sistema immunitario debilitato, come per esempio i malati di HIV o di diabete. I sintomi più evidenti sono delle placche biancastre e puntiformi sulla lingua, ma anche nel resto del cavo orale. È necessario curare tempestivamente il problema per limitare quanto più possibile il fastidio alla bocca e il disagio visivo.

    Le micosi della bocca sono un disturbo generato dal fungo della Candida albicans, dal quale prende il nome di candidosi orale o mughetto. Si tratta di un'infezione che colpisce sia gli uomini che le donne, ma soprattutto i neonati e tutti coloro che hanno un sistema immunitario debilitato, come per esempio i malati di HIV o di diabete. I sintomi più evidenti sono delle placche biancastre e puntiformi sulla lingua, ma anche nel resto del cavo orale. È necessario curare tempestivamente il problema per limitare quanto più possibile il fastidio alla bocca e il disagio visivo.

    Funghi bianchi sulla lingua

    Funghi bianchi sulla lingua

    Le cause dei funghi bianchi sulla lingua riguardano una difesa immunitaria debole che non riesce più a contrastare la proliferazione dei miceti appartenenti al genere Candida. Questi, fisiologicamente presenti all'interno della flora batterica di intestino e bocca, possono trasformarsi in una vera e propria infezione se non tenuti sotto controllo. Pertanto, i fattori di rischio che agevolano la debilitazione immunitaria possono comprendere la cattiva igiene orale, l'uso prolungato di antibiotici, il diabete, l'HIV e anche le cure chemioterapiche o i trapianti.

    Le cause dei funghi bianchi sulla lingua riguardano una difesa immunitaria debole che non riesce più a contrastare la proliferazione dei miceti appartenenti al genere Candida. Questi, fisiologicamente presenti all'interno della flora batterica di intestino e bocca, possono trasformarsi in una vera e propria infezione se non tenuti sotto controllo. Pertanto, i fattori di rischio che agevolano la debilitazione immunitaria possono comprendere la cattiva igiene orale, l'uso prolungato di antibiotici, il diabete, l'HIV e anche le cure chemioterapiche o i trapianti.

    Funghi rossastri

    Funghi rossastri

    Alcuni funghi si manifestano con degli sfoghi cutanei rossi concentrici, che possono causare parecchio prurito cutaneo. In genere, questo fungo è conosciuto col termine tigna, anche se può presentarsi attraverso macchie di dimensioni, colorazioni e caratteristiche differenti, a seconda della zona del copro colpita. In qualunque caso, questo tipo di fungo interessa solo gli strati più superficiali della pelle, poiché si nutre della cheratina epidermica, ed è particolarmente contagioso, per contatto diretto cutaneo.

    Alcuni funghi si manifestano con degli sfoghi cutanei rossi concentrici, che possono causare parecchio prurito cutaneo. In genere, questo fungo è conosciuto col termine tigna, anche se può presentarsi attraverso macchie di dimensioni, colorazioni e caratteristiche differenti, a seconda della zona del copro colpita. In qualunque caso, questo tipo di fungo interessa solo gli strati più superficiali della pelle, poiché si nutre della cheratina epidermica, ed è particolarmente contagioso, per contatto diretto cutaneo.

    Funghi rossi sulla pancia

    Funghi rossi sulla pancia

    Quando vengono osservati dei funghi della pelle dall'aspetto sottile e filiforme o di forma concentrica, che appaiono un po' in tutto il corpo, ma soprattutto sul tronco e in altre zone visibili, si tratta della tigna, un gruppo di infezioni micotiche causate dalla specie dei dermatofiti. Questi miceti si stabiliscono in aree del corpo ricche di materiale cheranitico morto, che usano come loro nutrimento. La loro trasmissione può avvenire da persona infette o dagli animali, e causano un indebolimento del sistema immunitario.

    Quando vengono osservati dei funghi della pelle dall'aspetto sottile e filiforme o di forma concentrica, che appaiono un po' in tutto il corpo, ma soprattutto sul tronco e in altre zone visibili, si tratta della tigna, un gruppo di infezioni micotiche causate dalla specie dei dermatofiti. Questi miceti si stabiliscono in aree del corpo ricche di materiale cheranitico morto, che usano come loro nutrimento. La loro trasmissione può avvenire da persona infette o dagli animali, e causano un indebolimento del sistema immunitario.

    Funhi sul braccio

    Funhi sul braccio

    A seconda della zona del corpo colpita, i funghi della tigna vengono denominati in maniera diversa. Quando si manifestano degli arrossamenti cutanei concentrici sul tronco si parla di “tinea corporis”, la quale coinvolge spesso la cute glabra di braccia e gambe ed anche alcune zone del viso. I funghi responsabili sono solitamente della specie Trichophyton, Epidermophyton e Microsporum. Il suo trattamento prevede, in genere, l'applicazione topica di farmaci antimicotici o la loro assunzione orale per un effetto più immediato.

    A seconda della zona del corpo colpita, i funghi della tigna vengono denominati in maniera diversa. Quando si manifestano degli arrossamenti cutanei concentrici sul tronco si parla di “tinea corporis”, la quale coinvolge spesso la cute glabra di braccia e gambe ed anche alcune zone del viso. I funghi responsabili sono solitamente della specie Trichophyton, Epidermophyton e Microsporum. Il suo trattamento prevede, in genere, l'applicazione topica di farmaci antimicotici o la loro assunzione orale per un effetto più immediato.

    Funghi sul torace

    Funghi sul torace

    Nella foto si possono osservare dei funghi sul torace di grandi dimensioni che presentano una colorazione più scura rispetto alla carnagione chiara della pelle. Anche in questo caso si tratta del fungo Pitiriasi versicolor, un problema cutaneo piuttosto comune, che può colpire indistintamente donne, uomini e bambini. In questo caso la pelle appare talmente chiazzata da sembrare quasi interamente ricoperta dal fungo. È quindi consigliato di evitare di grattarsi per non estendere maggiormente il disturbo.

    Nella foto si possono osservare dei funghi sul torace di grandi dimensioni che presentano una colorazione più scura rispetto alla carnagione chiara della pelle. Anche in questo caso si tratta del fungo Pitiriasi versicolor, un problema cutaneo piuttosto comune, che può colpire indistintamente donne, uomini e bambini. In questo caso la pelle appare talmente chiazzata da sembrare quasi interamente ricoperta dal fungo. È quindi consigliato di evitare di grattarsi per non estendere maggiormente il disturbo.

    Funghi sull'addome

    Funghi sull'addome

    Numerose macchie rosse, di varie dimensioni, presenti sull'addome, caratterizzate da un aspetto concentrico e dai bordi non ben delineati, simili più che altro a dei brufoletti, sono la prima manifestazione della tigna. La cute colpita da queste chiazze può essere più o meno pruriginosa e produrre di conseguenza un aggravamento dei sintomi, producendo squame e lesioni sul margine delle eruzioni cutanee che rendono più grave l'infezione. Se trattate possono riassorbirsi in breve tempo, altrimenti aumentare di numero.

    Numerose macchie rosse, di varie dimensioni, presenti sull'addome, caratterizzate da un aspetto concentrico e dai bordi non ben delineati, simili più che altro a dei brufoletti, sono la prima manifestazione della tigna. La cute colpita da queste chiazze può essere più o meno pruriginosa e produrre di conseguenza un aggravamento dei sintomi, producendo squame e lesioni sul margine delle eruzioni cutanee che rendono più grave l'infezione. Se trattate possono riassorbirsi in breve tempo, altrimenti aumentare di numero.

    Funghi sull'occhio

    Funghi sull'occhio

    I funghi possono colpire anche la parte superiore dell'occhio, in particolare l'area cutanea delle sopracciglia. I sintomi che possono manifestarsi comprendono in primo luogo la desquamazione della pelle, l'arrossamento e un possibile rigonfiamento. Inoltre, a causa della natura pruriginosa di questi funghi, l'eccessivo grattarsi può comportare delle lesioni sanguinanti e un'ulteriore arrossamento, tanto da rendere il disturbo molto più visibile ed imbarazzante, soprattutto per la possibile caduta di pelle morta simile alla forfora.

    I funghi possono colpire anche la parte superiore dell'occhio, in particolare l'area cutanea delle sopracciglia. I sintomi che possono manifestarsi comprendono in primo luogo la desquamazione della pelle, l'arrossamento e un possibile rigonfiamento. Inoltre, a causa della natura pruriginosa di questi funghi, l'eccessivo grattarsi può comportare delle lesioni sanguinanti e un'ulteriore arrossamento, tanto da rendere il disturbo molto più visibile ed imbarazzante, soprattutto per la possibile caduta di pelle morta simile alla forfora.

    Funghi sulla fronte

    Funghi sulla fronte

    Caratteristici sono i funghi che appaiono sulla pelle dei bambini, in particolare su fronte e viso. Anche in questo caso si manifestano a forma di anello, più o meno grande, con il bordo in rilievo ed arrossato e il centro più chiaro, che si espandono progressivamente. In genere, sono funghi che danno un intenso prurito. Nella maggior parte dei casi, i funghi dei bambini sono la conseguenza di un contatto diretto con altri bambini infetti, specie a scuola. Per trattare il problema basterà farsi prescrivere una crema antimicotica.

    Caratteristici sono i funghi che appaiono sulla pelle dei bambini, in particolare su fronte e viso. Anche in questo caso si manifestano a forma di anello, più o meno grande, con il bordo in rilievo ed arrossato e il centro più chiaro, che si espandono progressivamente. In genere, sono funghi che danno un intenso prurito. Nella maggior parte dei casi, i funghi dei bambini sono la conseguenza di un contatto diretto con altri bambini infetti, specie a scuola. Per trattare il problema basterà farsi prescrivere una crema antimicotica.

    Funghi sulla guancia

    Funghi sulla guancia

    Spesso i funghi sono manifestazioni molto evidenti, soprattutto quando colpiscono parti del viso, come le guance, dove possono concentrarsi numerose macchie e lesioni di un'intensa colorazione rossastra. Queste vengono evidenziate soprattutto se appaiono su una carnagione chiara o molto delicata, come quella di una bambino piccolo. A causa del fastidioso prurito e di un mancato o inadeguato trattamento medico, il problema può estendersi anche a tutto il resto del viso, interessando anche collo e tronco.

    Spesso i funghi sono manifestazioni molto evidenti, soprattutto quando colpiscono parti del viso, come le guance, dove possono concentrarsi numerose macchie e lesioni di un'intensa colorazione rossastra. Queste vengono evidenziate soprattutto se appaiono su una carnagione chiara o molto delicata, come quella di una bambino piccolo. A causa del fastidioso prurito e di un mancato o inadeguato trattamento medico, il problema può estendersi anche a tutto il resto del viso, interessando anche collo e tronco.

    Funghi sulla lingua

    Funghi sulla lingua

    I funghi sulla lingua non passano certo inosservati, sia per il loro aspetto che per la sintomatologia che possono provocare. Chi soffre della candidosi orale, infatti, avrà una lingua ricoperta di una patina biancastra, con tanti puntini sparsi un po' dappertutto nel cavo orale. Se non curata in poco tempo, i sintomi possono peggiorare portando alla perdita temporanea del gusto e alla difficoltà di deglutizione, e in rari casi anche a quella di respirazione, se il problema raggiunge esofago e prime vie respiratorie.

    I funghi sulla lingua non passano certo inosservati, sia per il loro aspetto che per la sintomatologia che possono provocare. Chi soffre della candidosi orale, infatti, avrà una lingua ricoperta di una patina biancastra, con tanti puntini sparsi un po' dappertutto nel cavo orale. Se non curata in poco tempo, i sintomi possono peggiorare portando alla perdita temporanea del gusto e alla difficoltà di deglutizione, e in rari casi anche a quella di respirazione, se il problema raggiunge esofago e prime vie respiratorie.

    Funghi sulla pancia

    Funghi sulla pancia

    L'infezione da funghi del tronco causa intensi arrossamenti a livello della pancia, soprattutto intorno alla zona dell'ombelico. Quest'area può andare incontro a involontari sfregamenti e contatti con un tipo di materiale irritante o con sostanze urticanti, che inizialmente provocano poche e minuscole vescicole rossastre, per poi generare una vera e propria infezione estesa a tutta la zona dell'ombelico e anche oltre, se non si interviene. Affinché il problema si riassorba è necessario eliminare la causa dell'irritazione.

    L'infezione da funghi del tronco causa intensi arrossamenti a livello della pancia, soprattutto intorno alla zona dell'ombelico. Quest'area può andare incontro a involontari sfregamenti e contatti con un tipo di materiale irritante o con sostanze urticanti, che inizialmente provocano poche e minuscole vescicole rossastre, per poi generare una vera e propria infezione estesa a tutta la zona dell'ombelico e anche oltre, se non si interviene. Affinché il problema si riassorba è necessario eliminare la causa dell'irritazione.

    Funghi sulla pianta del piede

    Funghi sulla pianta del piede

    I funghi ai piedi sono un problema abbastanza diffuso e difficile da debellare a causa dell'ambiente caldo-umido di scarpe e ciabatte, che genera l'habitat ideale per la proliferazione incontrollata dei miceti. Si possono quindi osservare delle macchie lucide sotto la pianta del piede, favoriti sopratutto nelle persone che frequentano assiduamente centri sportivi pubblici e che sono costantemente a contatto diretto con superfici umide. Questo tipo di fungo si riscontra soprattutto negli adulti di sesso maschile.

    I funghi ai piedi sono un problema abbastanza diffuso e difficile da debellare a causa dell'ambiente caldo-umido di scarpe e ciabatte, che genera l'habitat ideale per la proliferazione incontrollata dei miceti. Si possono quindi osservare delle macchie lucide sotto la pianta del piede, favoriti sopratutto nelle persone che frequentano assiduamente centri sportivi pubblici e che sono costantemente a contatto diretto con superfici umide. Questo tipo di fungo si riscontra soprattutto negli adulti di sesso maschile.

    Funghi sulla schiena

    Funghi sulla schiena

    I funghi sulla schiena che appaiono rossi e interessati da un ridotto sanguinamento, in seguito a un continuo sfregamento, devono essere curati tempestivamente per evitare un peggioramento dei sintomi. Nella formulazione di creme e lozioni antifungine, solitamente prescritte come terapia d'elezione dal medico, possono essere presenti tre diversi principi attivi utili contro qualsiasi infezione, anche quella da candida: clotrimazolo, miconazolo e fenticonazolo. In farmacia possono trovarsi sotto forma di creme ma anche di compresse.

    I funghi sulla schiena che appaiono rossi e interessati da un ridotto sanguinamento, in seguito a un continuo sfregamento, devono essere curati tempestivamente per evitare un peggioramento dei sintomi. Nella formulazione di creme e lozioni antifungine, solitamente prescritte come terapia d'elezione dal medico, possono essere presenti tre diversi principi attivi utili contro qualsiasi infezione, anche quella da candida: clotrimazolo, miconazolo e fenticonazolo. In farmacia possono trovarsi sotto forma di creme ma anche di compresse.

    Funghi sulle dita dei piedi

    Funghi sulle dita dei piedi

    I funghi che interessano i piedi possono colpire soprattutto le unghia, che tendono a sgretolarsi fino alla loro completa caduta. L'onicomicosi è un problema che dev'essere trattato immediatamente negli stadi iniziali dell'infezione, quando la pelle delle dita appare arrossata e desquamata e le unghie cominciano a diventare più fragili. Se non curati per tempo, i funghi possono causare tagli e lacerazioni, anche profondi difficili da trattare, predisponendo unghie e piedi ad ulteriori tipi di infezioni batteriche.

    I funghi che interessano i piedi possono colpire soprattutto le unghia, che tendono a sgretolarsi fino alla loro completa caduta. L'onicomicosi è un problema che dev'essere trattato immediatamente negli stadi iniziali dell'infezione, quando la pelle delle dita appare arrossata e desquamata e le unghie cominciano a diventare più fragili. Se non curati per tempo, i funghi possono causare tagli e lacerazioni, anche profondi difficili da trattare, predisponendo unghie e piedi ad ulteriori tipi di infezioni batteriche.

    Funghi sulle gambe

    Funghi sulle gambe

    Strane e numerose macchie rosse che appaiono sulle gambe, di forma irregolare e di dimensioni contenute, possono essere conseguenza di una lieve e superficiale infezione da funghi. Non presentano particolari sintomatologie aggiuntive, ma in qualche caso possono diventare lievemente pruriginose. In genere, il problema scompare spontaneamente e progressivamente entro due settimana dalla sua comparsa ma è sempre importante rivolgersi al proprio medico per escludere altri tipi di patologie ben più gravi.

    Strane e numerose macchie rosse che appaiono sulle gambe, di forma irregolare e di dimensioni contenute, possono essere conseguenza di una lieve e superficiale infezione da funghi. Non presentano particolari sintomatologie aggiuntive, ma in qualche caso possono diventare lievemente pruriginose. In genere, il problema scompare spontaneamente e progressivamente entro due settimana dalla sua comparsa ma è sempre importante rivolgersi al proprio medico per escludere altri tipi di patologie ben più gravi.

    Funghi sulle spalle

    Funghi sulle spalle

    I funghi sulle spalle che si presentano con le classiche macchie chiare sulla pelle abbronzata, e che tendono a comparire sempre dopo un'esposizione solare, sono anche chiamate ipomelanosi. La causa più nota è la Pitiriasis versicolor, o più comunemente noto come “fungo di mare”, una discromia cutanea dovuta al Malassezia furfur, un lievito saprofita, anche presente nella flora batterica dei soggetti sani. Solitamente non causa alcun sintomo fastidioso e non è contagioso, ma è opportuno rivolgersi al proprio medico per trattare il disturbo e prevenire le recidive.

    I funghi sulle spalle che si presentano con le classiche macchie chiare sulla pelle abbronzata, e che tendono a comparire sempre dopo un'esposizione solare, sono anche chiamate ipomelanosi. La causa più nota è la Pitiriasis versicolor, o più comunemente noto come “fungo di mare”, una discromia cutanea dovuta al Malassezia furfur, un lievito saprofita, anche presente nella flora batterica dei soggetti sani. Solitamente non causa alcun sintomo fastidioso e non è contagioso, ma è opportuno rivolgersi al proprio medico per trattare il disturbo e prevenire le recidive.

    Funghi sulle unghie delle mani

    Funghi sulle unghie delle mani

    Quando i funghi interessano le unghie,di mani e piedi, si parla di onicomicosi. In questo caso, l'unghia appare sfibrata, opaca e rigata verticalmente. Si tratta di un'unghia molto debole che tende a sfogliarsi e sgretolarsi. Le cause più comuni dell’onicomicosi delle mani possono essere legate all'uso prolungato di smalti, che non permettono una normale respirazione, oppure all'uso di detergenti molto aggressivi usati assiduamente. In genere, oltre al danno estetico non sono presenti ulteriori problemi.

    Quando i funghi interessano le unghie,di mani e piedi, si parla di onicomicosi. In questo caso, l'unghia appare sfibrata, opaca e rigata verticalmente. Si tratta di un'unghia molto debole che tende a sfogliarsi e sgretolarsi. Le cause più comuni dell’onicomicosi delle mani possono essere legate all'uso prolungato di smalti, che non permettono una normale respirazione, oppure all'uso di detergenti molto aggressivi usati assiduamente. In genere, oltre al danno estetico non sono presenti ulteriori problemi.

    Fungo circolare

    Fungo circolare

    La forma ad anello di un fungo, dai contorni evidenziati da un colore rossastro, con al centro una zona più chiara, caratterizza la tigna. Questo particolare tipo di eruzione cutanea si sviluppa soprattutto sulla pelle di tronco, braccia, gambe e qualche volta anche del viso. Può colpire le persone di tutte le età, ma sono maggiormente sensibili i bambini e gli adulti. Inoltre, possono essere interessati anche gli animali, in particolare quelli domestici e di fattoria, come ovini, caprini, suini, conigli, roditori e uccelli.

    La forma ad anello di un fungo, dai contorni evidenziati da un colore rossastro, con al centro una zona più chiara, caratterizza la tigna. Questo particolare tipo di eruzione cutanea si sviluppa soprattutto sulla pelle di tronco, braccia, gambe e qualche volta anche del viso. Può colpire le persone di tutte le età, ma sono maggiormente sensibili i bambini e gli adulti. Inoltre, possono essere interessati anche gli animali, in particolare quelli domestici e di fattoria, come ovini, caprini, suini, conigli, roditori e uccelli.

    Infezione alle unghie dei piedi

    Infezione alle unghie dei piedi

    Le infezioni alle unghie dei piedi possono interessare una o tutte le unghie. Queste appaiono più spesse, ingiallite e opache, tendenti ad alzarsi dalla loro sede originali e col tempo a cadere. Per la prevenzione dei funghi dei piedi è importante non camminare a piedi nudi in luoghi umidi ad uso comune, come le piscine e le docce, e curare in maniera ottimale l'igiene di tutte quelle zone che per necessità rimangono quotidianamente coperti da scarpe e indumenti non adeguatamente traspiranti, e quindi umidi.

    Le infezioni alle unghie dei piedi possono interessare una o tutte le unghie. Queste appaiono più spesse, ingiallite e opache, tendenti ad alzarsi dalla loro sede originali e col tempo a cadere. Per la prevenzione dei funghi dei piedi è importante non camminare a piedi nudi in luoghi umidi ad uso comune, come le piscine e le docce, e curare in maniera ottimale l'igiene di tutte quelle zone che per necessità rimangono quotidianamente coperti da scarpe e indumenti non adeguatamente traspiranti, e quindi umidi.

    Macchia dal contorno rosso

    Macchia dal contorno rosso

    Una macchia concentrica dal contorno rossastro, con la pelle all'interno mantenuta intatta e della sua colorazione naturale, è il fungo tipico della tigna. Per evitare di incorrere nell'infezione della tigna è importante seguire semplici accortezze che non mettano a rischio la propria igiene personale. Alcuni esempi molto banali possono essere quelli di non usare delle asciugamani estranee per nessuna parte del corpo e di evitare anche l'uso di oggetti non personali, come i pennelli da trucco o l'abbigliamento di altri.

    Una macchia concentrica dal contorno rossastro, con la pelle all'interno mantenuta intatta e della sua colorazione naturale, è il fungo tipico della tigna. Per evitare di incorrere nell'infezione della tigna è importante seguire semplici accortezze che non mettano a rischio la propria igiene personale. Alcuni esempi molto banali possono essere quelli di non usare delle asciugamani estranee per nessuna parte del corpo e di evitare anche l'uso di oggetti non personali, come i pennelli da trucco o l'abbigliamento di altri.

    Macchia rossa

    Macchia rossa

    La macchia rossa a cerchio sulla pelle del corpo, tipica della tigna, può essere causa di comportamenti igienici non propriamente corretti, ma può anche essere provocata da piccole lesioni e lacerazioni cutanee che vanno via via ingrandendosi con l'avanzare dell'infezione da fungo. Queste infezioni possono nel tempo diventare sempre più in rilievo, prudere e trasudare del liquido trasparente e appiccicoso simile al pus. In genere bordi delle macchie della tigna sono piuttosto netti, ma dipende anche dalla zona della pelle colpita.

    La macchia rossa a cerchio sulla pelle del corpo, tipica della tigna, può essere causa di comportamenti igienici non propriamente corretti, ma può anche essere provocata da piccole lesioni e lacerazioni cutanee che vanno via via ingrandendosi con l'avanzare dell'infezione da fungo. Queste infezioni possono nel tempo diventare sempre più in rilievo, prudere e trasudare del liquido trasparente e appiccicoso simile al pus. In genere bordi delle macchie della tigna sono piuttosto netti, ma dipende anche dalla zona della pelle colpita.

    Macchie biancastre

    Macchie biancastre

    Le macchie biancastre determinate dai funghi di mare, più propriamente detti Pitiriasi versicolor, compaiono spesso durante, o dopo, l'esposizione al sole in quei soggetti che ne sono geneticamente predisposti o che hanno contratto il fungo. Purtroppo, questo disturbo è altamente recidivante, quindi nonostante le cure a cui si verrà sottoposti dal medico, che elimineranno la presenza delle macchie bianche in breve tempo, non è detto che lo faranno in modo permanente. Per evitare la loro comparsa sarà necessario applicare una crema antimicotica tutto l'anno ogni due settimane.

    Le macchie biancastre determinate dai funghi di mare, più propriamente detti Pitiriasi versicolor, compaiono spesso durante, o dopo, l'esposizione al sole in quei soggetti che ne sono geneticamente predisposti o che hanno contratto il fungo. Purtroppo, questo disturbo è altamente recidivante, quindi nonostante le cure a cui si verrà sottoposti dal medico, che elimineranno la presenza delle macchie bianche in breve tempo, non è detto che lo faranno in modo permanente. Per evitare la loro comparsa sarà necessario applicare una crema antimicotica tutto l'anno ogni due settimane.

    Macchie rossastre

    Macchie rossastre

    Una forma micotica grave riguarda la presenza di una macchia rossa particolarmente in rilievo, dai bordi non propriamente netti e dalla consistenza molto ruvida. È bene sottolineare però che le infezioni micotiche raramente si manifestano in modo grave, a meno che il sistema immunitario di una persona non sia molto indebolito a causa di un uso prolungato di farmaci, come antibiotici e cortisteroidi, oppure a causa di patologie particolarmente debilitanti come l'HIV, l'AIDS o il diabete mellito di tipo 1 e 2.

    Una forma micotica grave riguarda la presenza di una macchia rossa particolarmente in rilievo, dai bordi non propriamente netti e dalla consistenza molto ruvida. È bene sottolineare però che le infezioni micotiche raramente si manifestano in modo grave, a meno che il sistema immunitario di una persona non sia molto indebolito a causa di un uso prolungato di farmaci, come antibiotici e cortisteroidi, oppure a causa di patologie particolarmente debilitanti come l'HIV, l'AIDS o il diabete mellito di tipo 1 e 2.

    Macchioline irritate

    Macchioline irritate

    Le micosi possono essere di differenti tipologie. Quelle sottocutanee interessano i tessuti del derma e anche quelli sottostanti, come ad esempio i muscoli, le fasce fibrose e connettive. In questi casi, l'infezione da funghi è più consistente e pertanto lo sarà anche anche la risposta immunitaria. Per tale motivo si manifesteranno delle macchie e delle ulcerazioni sempre di forma concentrica, e di colorazione più chiara, a causa della formazione di un liquido purulento all'interno, che funge da protezione per una guarigione veloce e senza ulteriori rischi di infezione.

    Le micosi possono essere di differenti tipologie. Quelle sottocutanee interessano i tessuti del derma e anche quelli sottostanti, come ad esempio i muscoli, le fasce fibrose e connettive. In questi casi, l'infezione da funghi è più consistente e pertanto lo sarà anche anche la risposta immunitaria. Per tale motivo si manifesteranno delle macchie e delle ulcerazioni sempre di forma concentrica, e di colorazione più chiara, a causa della formazione di un liquido purulento all'interno, che funge da protezione per una guarigione veloce e senza ulteriori rischi di infezione.

    Micosi al fianco e alle spalle

    Micosi al fianco e alle spalle

    La presenza di macchie rosse diffuse sul fianco e sulle spalle definisce l'infezione da funghi con una sintomatologia evidente, caratterizzata da macchioline rosse e pruriginose, sparse su tutto il tronco, ma sempre in modo da creare dei raggruppamenti di funghi in alcuni punti della pelle. Questo tipo di micosi dai contorni poco netti, che danno luogo ad arrossamenti cutanei più o meno intensi, possono contagiare altre parti del corpo o altre persone che ne vengono in contatto diretto o indiretto attraverso asciugamani o altri effetti personali.

    La presenza di macchie rosse diffuse sul fianco e sulle spalle definisce l'infezione da funghi con una sintomatologia evidente, caratterizzata da macchioline rosse e pruriginose, sparse su tutto il tronco, ma sempre in modo da creare dei raggruppamenti di funghi in alcuni punti della pelle. Questo tipo di micosi dai contorni poco netti, che danno luogo ad arrossamenti cutanei più o meno intensi, possono contagiare altre parti del corpo o altre persone che ne vengono in contatto diretto o indiretto attraverso asciugamani o altri effetti personali.

    Micosi alle braccia

    Micosi alle braccia

    Le braccia possono essere interessata da piccole macchie rosse o marroni, dai contorni e dalle dimensioni variabili, che colpiscono tutte le braccia, o le gambe o il tronco. Anche in questo caso si tratta della Tinea corporis. Tuttavia, è necessario rivolgersi al proprio medico per cercare, attraverso un specifica diagnosi, di escludere altre patologie simili per sintomi a questo tipo di fungo. Tra le infezioni che potrebbero manifestarsi nello stesso modo ci sono le dermatiti, la psoriasi e l'eczema da contatto.

    Le braccia possono essere interessata da piccole macchie rosse o marroni, dai contorni e dalle dimensioni variabili, che colpiscono tutte le braccia, o le gambe o il tronco. Anche in questo caso si tratta della Tinea corporis. Tuttavia, è necessario rivolgersi al proprio medico per cercare, attraverso un specifica diagnosi, di escludere altre patologie simili per sintomi a questo tipo di fungo. Tra le infezioni che potrebbero manifestarsi nello stesso modo ci sono le dermatiti, la psoriasi e l'eczema da contatto.

    Micosi ascellare

    Micosi ascellare

    Le micosi che possono infestare le cavità ascellari, o altre pieghe cutanee, sono in genere definiti dai medici Intertrigine da candida. Questi funghi si presentano come placche erimatose dal tenue colore rossastro, che va sempre più scurendosi con l'aggravarsi dell'infezione, con contorni non sempre ben definiti. In genere, causa un fortissimo prurito che a cui è difficile non badarci. Purtroppo, lo sfregamento continuo peggiorerà la situazione. Per trattare il problema sarà necessario utilizzare specifici antimicotici.

    Le micosi che possono infestare le cavità ascellari, o altre pieghe cutanee, sono in genere definiti dai medici Intertrigine da candida. Questi funghi si presentano come placche erimatose dal tenue colore rossastro, che va sempre più scurendosi con l'aggravarsi dell'infezione, con contorni non sempre ben definiti. In genere, causa un fortissimo prurito che a cui è difficile non badarci. Purtroppo, lo sfregamento continuo peggiorerà la situazione. Per trattare il problema sarà necessario utilizzare specifici antimicotici.

    Micosi sul viso

    Micosi sul viso

    I funghi della pelle sono in genere molto fastidiosi. Quando però le micosi interessano parti ben visibili del viso, diventano anche molto antiestetici. La zona della bocca, per esempio, che comprende naso, parte superiore e inferiore delle labbra, e il mento, possono essere colpiti da papule e macchie rossastre, simili all'acne giovanile, di natura anche piuttosto pruriginosa. In questo caso il problema può riguardare anche un'anomala attività ormonale, specie nelle persone più giovani, tendenti ad avere una pelle grassa.

    I funghi della pelle sono in genere molto fastidiosi. Quando però le micosi interessano parti ben visibili del viso, diventano anche molto antiestetici. La zona della bocca, per esempio, che comprende naso, parte superiore e inferiore delle labbra, e il mento, possono essere colpiti da papule e macchie rossastre, simili all'acne giovanile, di natura anche piuttosto pruriginosa. In questo caso il problema può riguardare anche un'anomala attività ormonale, specie nelle persone più giovani, tendenti ad avere una pelle grassa.

    Micosi sulla spalla

    Micosi sulla spalla

    La presenza di macchie sulla spalla sono un sintomo della presenza di micosi. I primi sintomi dei funghi della pelle, sono macchie di colore rosa o rosso, interessati da prurito, bruciore, arrossamento, e screpolatura della parte interessata. In genere, è facile riconoscere la loro presenza, ma risulta difficoltoso invece capirne la causa d'origine. In ogni caso è bene riflettere che, essendo una reazione di difesa della pelle, il problema può derivare da oggetti, indumenti o persone con i quali è venuta a contatto.

    La presenza di macchie sulla spalla sono un sintomo della presenza di micosi. I primi sintomi dei funghi della pelle, sono macchie di colore rosa o rosso, interessati da prurito, bruciore, arrossamento, e screpolatura della parte interessata. In genere, è facile riconoscere la loro presenza, ma risulta difficoltoso invece capirne la causa d'origine. In ogni caso è bene riflettere che, essendo una reazione di difesa della pelle, il problema può derivare da oggetti, indumenti o persone con i quali è venuta a contatto.

    Micosi superficiale

    Micosi superficiale

    Le micosi superficiali sono le infezioni fungine ritenute meno gravi e più generiche, perchè si manifestano nella zona più superficiale dell’epidermide. Questi disturbi sono curabili in maniera molto semplice con l'applicazione di lozioni antimicotiche e non creano particolari conseguenze. Al contrario, le micosi sistemiche, attaccano gli organi interni, in particolare di quei soggetti dalle difese immunitarie molto basse. Possono essere molto pericolose e il loro trattamento può necessitare di operazioni chirurgiche.

    Le micosi superficiali sono le infezioni fungine ritenute meno gravi e più generiche, perchè si manifestano nella zona più superficiale dell’epidermide. Questi disturbi sono curabili in maniera molto semplice con l'applicazione di lozioni antimicotiche e non creano particolari conseguenze. Al contrario, le micosi sistemiche, attaccano gli organi interni, in particolare di quei soggetti dalle difese immunitarie molto basse. Possono essere molto pericolose e il loro trattamento può necessitare di operazioni chirurgiche.

    Pelle affetta da funghi

    Pelle affetta da funghi

    Uno dei problemi comuni in chi è soggetto alle micosi cutanee è proprio quello delle recidive. Il fungo difatti tende a ripresentarsi periodicamente, sempre sulla stessa area di pelle. Dalla natura, però, possono arrivare alcuni facili rimedi efficaci, che non causano alcun tipo di effetto collaterale. Questi sono l’olio di melaleuca, di lavanda, rosmarino, iperico, camomilla, calendula e origano. Tutti loro vantano tra le loro proprietà quella antimicotica e disinfettante, in grado di agire contro i batteri.

    Uno dei problemi comuni in chi è soggetto alle micosi cutanee è proprio quello delle recidive. Il fungo difatti tende a ripresentarsi periodicamente, sempre sulla stessa area di pelle. Dalla natura, però, possono arrivare alcuni facili rimedi efficaci, che non causano alcun tipo di effetto collaterale. Questi sono l’olio di melaleuca, di lavanda, rosmarino, iperico, camomilla, calendula e origano. Tutti loro vantano tra le loro proprietà quella antimicotica e disinfettante, in grado di agire contro i batteri.

    Unghia colpita dai funghi

    Unghia colpita dai funghi

    Le unghie di mani e piedi che vengono colpiti dai funghi tendono a infragilirsi e quindi a sfaldarsi progressivamente. Il problema può poi passare anche alle altre unghia ed è per questo che si pu agire tempestivamente con dei rimedi naturali ad hoc. Ad esempio si può aggiungere 3 gocce di tea tree oil all'olio di oliva e applicare il composto all'unghia per un mese, oppure mettere mani e piedi ammollo in una bacinella piena d'acqua, con aceto di mele e bicarbonato, così da ar assorbire tutta l'umidità delle zone della pelle.

    Le unghie di mani e piedi che vengono colpiti dai funghi tendono a infragilirsi e quindi a sfaldarsi progressivamente. Il problema può poi passare anche alle altre unghia ed è per questo che si pu agire tempestivamente con dei rimedi naturali ad hoc. Ad esempio si può aggiungere 3 gocce di tea tree oil all'olio di oliva e applicare il composto all'unghia per un mese, oppure mettere mani e piedi ammollo in una bacinella piena d'acqua, con aceto di mele e bicarbonato, così da ar assorbire tutta l'umidità delle zone della pelle.

    Unghia dei piedi colpita dai funghi

    Unghia dei piedi colpita dai funghi

    Le unghia dei piedi colpite da funghi sono di brutto aspetto e, a volte, molto imbarazzanti. Per prevenire un problema simile è quindi opportuno non indossare scarpe troppo strette o fabbricate con materiali sintetici, evitare di camminare a piedi scalzi in luoghi umidi e frequentati da alte persone, non usare tagliaunghie di altri, scegliere sempre di indossare calze di cotone traspiranti e di non condividere gli asciugamani. Solo in questo modo sarà possibile non prendersi funghi di alcun tipo né predisporre l'habitat ideale alla formazione dei miceti.

    Le unghia dei piedi colpite da funghi sono di brutto aspetto e, a volte, molto imbarazzanti. Per prevenire un problema simile è quindi opportuno non indossare scarpe troppo strette o fabbricate con materiali sintetici, evitare di camminare a piedi scalzi in luoghi umidi e frequentati da alte persone, non usare tagliaunghie di altri, scegliere sempre di indossare calze di cotone traspiranti e di non condividere gli asciugamani. Solo in questo modo sarà possibile non prendersi funghi di alcun tipo né predisporre l'habitat ideale alla formazione dei miceti.

    https://pofar.com.ua

    www.agroxy.com

    В интеренете нашел интересный интернет-сайт на тематику натуральные леденцы.